Mountainbike

  • @CostaDenis_SantaCroce_MTB (4)
  • @CostaDenis_SantaCroce_MTB (5)
  • @CostaDenis_SantaCroce_MTB (6)

Mountainbike

Su entrambe le seggiovie Santa Croce e La Crusc è ammesso il trasporto delle mountain bike, senza pagamento aggiuntivo.

Santa Croce è il punto di partenza di numerosi percorsi in mountain bike, sempre molto apprezzati. Immersi nella natura e circondati da un panorama meraviglioso, potrete raggiungere diverse mete: dai prati dell’Armentara al Ranch da André fino ai paesi di La Val, Badia, San Ciascian e La Villa. C’è moltissimo da scoprire.

Cartina tour – Download

Video mountainbike a La Crusc

Tour 1: La Crusc – Prati Armentara – Badia

Il percorso parte dal santuario Santa Croce, passando sotto il Sasso Santa Croce conduce ai Prati Armentara, famosi per la flora alpina, per la natura intatta e facenti parte del progetto Natura 2000.

Per una sosta o per uno spuntino il rifugio Ranch da André, situato alla fine dei Prati Armentara, vi attende con golose specialità locali.. Il Ranch da André é situato in posizione molto panoramica da cui si possono ammirare il Gardenaccia, Le Odles, il Putia e tante altre cime dolomitiche. Il ritorno in bici a Badia si effettua passando per Cialaruns e Alfarëi oppure scendendo a Furnacia e collegandosi a Valgiarëi (durata ca 2h 30′).

Per coloro che preferiscono ritornare a La Val parte un sentiero dai Prati Armentara in direzione di Spëscia oppure Furnacia.

Sentieri: n. 15/A, simbolo “Armentara”, 7/A

Durata: 2h

Dislivello: discesa 721 mt. – ascesa 134 mt.

Lunghezza: 9 km circa

Difficoltà: medio-facile

Tour 2: La Crusc – Sentiero 15 – Rüdeferia

L’itinerario parte dal santuario Santa Croce e imbocca il famosissimo sentiero n. 15 molto apprezzato dai ciclisti. Si tratta di un sentiero molto tecnico e con passaggi davvero interessanti. Il primo tratto é pianeggiante per poi scende attraverso il bosco fino a Rüdeferia a San Ciascian.

Il panorama ai piedi del Sasso Santa Croce e del Lavarela è da mozzafiato. Da Rüdeferia si possono raggiungere i paesi di San Ciascian, La Villa oppure Badia. Ritornando al paese di Badia si attraversano le frazioni di Cianins, Craciurara, Oies, Rainè, Ruac Badia.

Sentieri: n. 15

Durata: 2h

Dislivello: discesa mt. 721 – ascesa mt. 249

Lunghezza: 12 km circa

Difficoltà: medio-difficile

Tour 3: La Crusc – Malga Pasciantadu – Castalta – Oies

Il tour parte dal santuario Santa Croce, scende attraverso il bosco fino alla malga Pasciantadu e arriva alla frazione di Castalta. Il sentiero è tecnicamente molto interessante con alcune curve impegnative.

Da Castalta é possibile collegarsi con i paesi di Badia, La Villa oppure San Ciascian. Volendo raggiungere Badia si attraversano le località di Oies, Rainè e Ruac Badia.

Sentieri: n. 13

Durata: 1h 45′

Dislivello: discesa mt. 721, ascesa mt. 141 – con arrivo a Badia

Lunghezza: 9 km circa

Difficoltà: medio-difficile

Tour 4: La Crusc – Prati Armentara – Spëscia – La Val – Furnacia – Valgiarëi – Badia

L’ itinerario prevede la partenza dal santuario Santa Croce e conduce attraverso i Prati Armentara, notiper la loro magnifica flora alpina. Si prosegue verso Spëscia, si attraversa il paese di La Val, si risale alla frazione Furnacia, ci si collega a Valgiarëi e si scende al paese di Badia.

Il tour é molto panoramico ed offre una vista spettacolare sulle Dolomiti dell’Alta Badia, all’ ingresso del Parco Naturale Fanes-Senes-Braies, che appartiene al Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Sentieri: n. 15/A, 18/A, 15, 15/A, simbolo “Armentara”, 7/A

Durata: 4h

Dislivello: discesa mt. 721 – ascesa mt. 432

Lunghezza: 19 km circa

Difficoltà: medio

Informazioni per i ciclisti

Regole di comportamento del buon biker:
· Dare la precedenza agli escursionisti non motorizzati;
· Indossare sempre il casco;
· Valutare le proprie capacità fisiche;
· Servirsi solo di un mezzo tecnicamente in ordine;
· Non viaggiare da soli;
· Rispettare la natura;
· Mettersi sulla via del ritorno in tempo.

Attenzione:
Non si garantisce la percorribilità e sicurezza sugli itinerari proposti; non si assumono responsabilità per danni fisici e/o materiali.